Home » Corsi Antincendio e Primo Soccorso - E-learning/attività pratica » Introduzione
Introduzione

ANTINCENDIO

Il decreto ministeriale del 10/03/1998 obbliga ad una serie di adempimenti tra i quali: la designazione e la formazione degli addetti incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi e di evacuazione dei lavoratori in caso di pericolo grave ed immediato.

Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di:

-          affrontare efficacemente le situazioni di rischio e pericolo;

-          gestire i casi di emergenza ed attuare le misure di prevenzione incendi.

Struttura didattica del processo formativo del corso
Per garantire una completa attinenza alle indicazioni qui sopra indicate il modello corsuale proposto da CLUSTER SRL in collaborazione con APT ANTINCENDIO SRL è così strutturato:

Step 1:
Attività formativa in modalità FAD (Rischio Basso-Medio-Elevato)
Gli allievi una volta ricevuta user e password possono accedere tramite internet alla piattaforma di formazione;
attività di autoformazione attraverso le 28 lezioni del corso (lezioni didattiche in lettura e video-lezioni)
la verifica delle competenze avviene attraverso il superamento di 14 test intermedi superabili solo con il 100% delle risposte corrette
A conclusione del percorso il sistema propone un Esame finale che simuli l’esame da sostenersi davanti alla commissione di esame.

Step 2:
attività pratica in campo (Rischio Medio-Elevato)
Tutti gli allievi che avranno terminato l’autoformazione in FAD possono accedere alle prove pratiche in campo gestite da istruttori APT e connesse alle tipologie di gestione del rischio incendio aziendale.

Step 3 :
Feedback e verifica delle competenze intermedie (Rischio Medio-Elevato)
Una volta terminata l’attività di spegnimento le classi saranno coinvolti in un’attività didattica supplementare in aula finalizzata al completamento del processo didattico attraverso un confronto diretto con gli istruttori.
Al termine dell’attività verrà proposta una verifica delle competenze attraverso la somministrazione di un ulteriore test di competenza e capacità.

Step 4 : Esame finale (Rischio Elevato)
Esame per l’ottenimento dell’attestato di idoneità tecnica rilasciata dal Comando Provinciale  VVF di Pavia.

Risorse didattiche
Tutoraggio alle attività e supporto tecnico contenutistico on-line;
Temporizzazione specifica per ogni allievo;
Reportistica sulle attività di ogni singolo allievo (tempi di permanenza, risultati verifiche, monitoraggio attività);
Consultazione di materiali alternativi direttamente in linea o in versione stampabile

PRIMO SOCCORSO

Il decreto legislativo 81 del 09/04/2008 obbliga invece alla formazione dei lavoratori designati al primo soccorso, attraverso un istruzione sia teorica che pratica svolta da personale medico.

Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di:

     -    gestire i casi di emergenza ed attuare le misure di primo intervento interno;

     -    attivare gli interventi di pronto soccorso.



Certificazione e validità percorsi FAD
Il progetto di formazione misto Formazione a distanza e addestramento in campo prende il via da un’attenta analisi delle opportunità tecnologiche, normative e legislative  disponibili al fine di rendere l’attività di formazione e addestramento in ambito antincendio adatta ad incontrare le esigenze di sempre più strutture aziendali coinvolte nella gestione dell’attività di formazione informazione ed addestramento dei propri dipendenti.

La scelta metodologica si basa sulle indicazioni fin’ora disponibili per una corretta certificazione dei percorsi formativi consistenti in:

  1. Linee interpretative indirizzate agli SPISAL (Servizi per la Prevenzione Igiene e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro) della regione veneto;

  2. Indicazioni della direzione sanità della regione Lombardia in relazione ai quesiti rivolti all’U.O. Governo della Prevenzione, tutela sanitaria, piano sicurezza luoghi lavoro e emergenze sanitarie e ai Servizi PSAL delle ASL

  3. D. M. 10 marzo 1998

In relazione a queste indicazioni e prescrizioni facciamo riferimento nello specifico a:
 
 
  1. REGIONE VENETO
‘’….per quel che concerne la formazione degli Addetti al servizio antincendio, di cui al DM 10 marzo 1998 (art. 7 e All. IX), si ritiene che la fase di apprendimento delle nozioni di teoria possa eventualmente essere svolta con modalità FAD, non sussistendo espresso divieto, mentre la fase di esercitazione pratica - in considerazione delle implicazioni di carattere operativo che caratterizzano il ruolo in esame - debba essere effettiva e non possa venire svolta unicamente con supporti audiovisivi….’’

RIFERIMENTO:
Linee interpretative
 
  1. REGIONE LOMBARDIA
“……L’autoformazione e la FAD possono essere una soluzione alternativa accettabile quando:
 
1 - non è possibile la formazione in presenza in un’aula, per  condizioni logistiche o organizzative che devono comunque  essere documentate;

2 - sono presenti alcuni pre-requisiti dei discenti e dell’ azienda:
• i partecipanti al corso devono avere possibilità di accesso alle tecnologie impiegate;
• devono avere familiarità con l’uso del personal computer;
• devono avere buona conoscenza della lingua usata nello strumento (autoformazione e FAD)
 

Per quanto riguarda l’azienda:
• deve essere riconosciuto il tempo della formazione in  orario di lavoro, anche se svolto in orari non canonici;
• deve essere attestata l’effettuazione dell’intero percorso sia per l’auto-formazione che per la FAD da parte del datore di lavoro o del tutor del corso (FAD).

3 - il percorso formativo in autoformazione e in FAD rispetta criteri di qualità.

Oltre a questo nei corsi in FAD sono necessarie ulteriori garanzie:
• deve essere garantito un esperto/tutor consultabile sempre (o in presenza o in remoto);
• deve essere predisposto un servizio di assistenza/tutoraggio gestionale organizzativo e tecnologico;
• deve essere possibile memorizzare i tempi di fruizione (ore di collegamento) ovvero verificare la visione completa del materiale didattico;
• deve essere garantita la facilità di fruizione dei materiali e delle attività formative e l’indipendenza dal tipo di computer e browser utilizzati.
 

E’ inoltre opportuno che il percorso formativo in FAD preveda un momento iniziale in presenza con l’obiettivo di chiarire regole e metodi del corso e di rafforzare la motivazione dei partecipanti.’’
 
 
 

  1. D.M. 10 marzo 1998
Inoltre, per quanto riguarda la formazione degli addetti alla prevenzione incendi e gestione dell’emergenza, è da ricordare che l’utilizzo di sussidi audiovisivi nella parte pratica dei corsi di formazione per aziende a rischio di incendio basso (sussidi che sono quindi erogabili anche attraverso la formazione a distanza) è prevista dall’Allegato IX del Decreto del Ministero dell'Interno del 10 Marzo 1998.

 
In relazione a queste indicazioni ed in base alla ricerca costante di un modello di qualità abbiamo realizzato un prodotto formativo e addestrativo che tenga conto sia della gestione di un processo di autoformazione a distanza ma che sappia rendere disponibili quelle caratteristiche di alta qualità che solo la formazione pratica sul campo può offrire in termini di competenze e capacità ai futuri addetti.

L’attenzione alla verifica di competenze e capacità acquisite attraverso questionari intermedi in piattaforma FAD e le ulteriori attività di feedback in aula ci consentono di incidere positivamente e massivamente sul processo di apprendimento degli allievi che vivranno il percorso didattico in forma esclusiva a diretta accrescendo le opportunità di verificadelle conoscenze ottenute dai singoli.
 
 
  • Formazione attrezzature PLE in AGUSTAWESTLAND
    Al via le attività di formazione e addestramento pratico per addetti PLE (piattaforme di lavoro mobile elevabile) per i siti industriali AGUSTAWESTLAND di Casina Costa e Vergiate.
  • Un'opportunità da non perdere: fondimpresa: al via l'opzione 80% per la formazione dei lavoratori
    Si ricorda che partire dal 1° gennaio 2015 ciascuna impresa aderente a Fondimpresa può chiedere di ricevere sul proprio Conto Formazione l’80%, dei versamenti dello 0,30% acquisiti da Fondimpresa tra (..)
  • Formazione e addestramento attrezzature
    ATTREZZATURE DI LAVORO: SCADENZA OBBLIGO FORMATIVO: L'Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012 individua le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione e stabilisce i (..)
  • Regione Lombardia: 500 milioni per lo smobilizzo di crediti fra imprese
    Dal 29 gennaio Regione Lombardia mette a disposizione 500 milioni di euro per dare liquidità a tutte le imprese con sede operativa o legale sul territorio lombardo che vantano crediti verso altre azie (..)
  • Attività formative Co-finanziate
    Cluster SRL ha avviato in collaborazione con la Fondazione Enaip Lombardia due progetti formativi aziendali in materia di salute e sicurezza per lavoratori, preposti, dirigenti, addetti PS e AI, carre (..)
  • Corso FAD-E-learning: Movimentazione Manuale Pazienti in ambito ospedaliero
    In relazione a quanto indicato nel Decreto della Regione Lombardia del 6 novembre 2013, n. 10087 - Riconoscimento della formazione specifica in modalità e-learning dei lavoratori in sanità, il catalo (..)
  • Formazione ed esperienza del lavoratore nell’uso di una attrezzatura
    L’attività di formazione dei lavoratori alla quale è tenuto il datore di lavoro non é esclusa dal personale bagaglio di conoscenze del lavoratore formatosi per effetto di una lunga esperienza lavorati (..)
  • Libretto formativo del cittadino
    La piattaforma WORKSAFETY si amplia di un servizio fondamentale di gestione degli aspetti organizzativi relativi alla formazione obbligatoria. Per maggiori informazioni entrate nella sezione dedicat (..)
  • Finanziamenti formazione
    Fondimpresa accantona nel conto individuale di ciascuna azienda aderente, denominato "Conto Formazione", una quota pari al 70% del contributo obbligatorio dello 0,30% sulle retribuzioni dei propri dip (..)
  • Sentenze dalla Cassazione su internet gratis: da oggi accesso per tutti
    Da oggi qualsiasi cittadino potrà accedere al sistema gratuito, messo a disposizione dalla Corte di Cassazione, per cercare e leggere le sentenze e tutti gli altri provvedimenti pubblicati dalla stess (..)
  • Affiliazioni e servizi
    (function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fj (..)
  • Colpevole per l'infortunio del dipendente il datore di lavoro che non somministra la formazione obbligatoria
    Pronunciandosi su una vicenda che vedeva imputato un datore di lavoro, il quale era stato condannato per un infortunio occorso ad un dipendente a causa dell'ommessa formazione obbligatoria, la Cassazi (..)
  • Pubblicato il bando Isi 2014
    L'Inail mette a disposizione 267.427.404 euro per finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari (..)
  • SAFETY GUARDIAN
    PIATTAFORMA SOFTWARE DI SUPPORTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ DI GESTIONE ACCESSI AI SITI PRODUTTIVI Il ruolo che l’informazione assume nei confronti della sicurezza pratica ha risvolti e finalità (..)
  • TU NEWS: Edizione dicembre 2014 D. Lgs 81/2008
    E' stata recentemente pubblicata una nuova versione aggiornata del testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro - D. LGS. 81/08. Scaricate la versione aggiornata del Testo Unico (..)
  • SAFETY INFO: gestione accessi negli ambienti produttivi
    CLUSTER SR ha sviluppato un servizio integrato per la gestione degli aspetti informativi rivolti ai visitatori delle aree produttive: SAFETY INFO SAFETY INFO e' un sistema di formazione continua (..)
  • Corsi di formazione Attrezzature
    In relazione all' Accordo del 22 febbraio 2012 concernente l’individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori Cluster SRL organizza corsi (..)
Uffici Sede Legale : Varese (VA) Via Maspero, 5 - 21100 Tel. 0331 782901 - Fax 0331 790171
Uffici Sede Operativa : Pavia (PV) Via dei Mille, 175 - 27100 Tel. 0382 21909 - Cell. 345 2949402 - Fax 0382 21233
Cluster srl - Formazione Sicurezza sul lavoro Srl Società Unipersonale - P.Iva 03183420128 - C.Fisc 03183420128 - Mail: corsi.cluster@gmail.com
Pag Script Qstring
Vms sx Vms dx Vms sx + dx Center Sortable
Limit Lang