Scienze Regionali
  Italian Journal of Regional Science
                                                                                                                                                                                      ENGLISH SITE
        
 





























 
 
Home Page
La Rivista
Comitato di Redazione
Comitato Scientifico
Come Abbonarsi
Guida per gli Autori
News
Contatti
 
 CONSULTAZIONE RIVISTA
Indice
Sistema di Ricerca
 
 Link Utili
AISRe
Franco Angeli Editore
Altri Link
 
 Scienze Regionali
Pubblicazioni on-line AISRe
 
 
Siete in: Home >> News >> Dettaglio News
 
Vai alla Home Page Info Sistema di Ricerca
 
NEWS
Scienze Regionali / Italian Journal of Regional Science
 
Data: 27/11/2015
Ambito: Articoli in pubblicazione
 
Articoli di prossima pubblicazione
Nella sezione troverete le anteprime degli articoli di prossima pubblicazione
 

Fondi strutturali: un’analisi della concentrazione degli interventi su base regionale

Cataldo Ferrarese*, Guido Nannariello°

Sommario

Questo studio propone un’analisi comparativa condotta a livello regionale, del gra¬do di concentrazione della spesa co-finanziata con i fondi strutturali, nel periodo di programmazione 2007/2013. Per le principali tipologie di spesa, si valuta attraverso l’indice di concentrazione di Herfindahl-Hirschman il livello di frammentazione degli interventi. Parte della letteratura ritiene, infatti, che la concentrazione degli investimenti in determinati settori o aree geografiche sia un aspetto sostanziale delle politiche di sviluppo. Le analisi vengono svolte sia dal punto di vista territoriale che per tipologia di spesa. Dal lavoro emerge che il finanziamento medio è maggiore nel Mezzogiorno rispetto al Centro-Nord.

* Chief Economist OpenEconomics – Roma (corresponding author)
° Ministero dell'Economia e delle Finanze, Ragioneria Generale dello Stato, Servizi Ispettivi di Finanza Pubblica

 


La domanda potenziale di carsharing degli studenti universitari: un caso italiano

Romeo Danielis*, Lucia Rotaris*, Andrea Rusich*, Eva Valeri*

Sommario
Il lavoro presenta una metodologia per stimare la domanda potenziale di carsharing degli studenti universitari. La metodologia si basa su tre indagini: un questionario cartaceo; una dettagliata computer-assisted personal interview, e un’intervista basata sul metodo della valutazioni contingenti. I dati raccolti sono stati utilizzati per stimare un modello di costo generalizzato in differenti scenari alternativi, con e senza carsharing. La tecnica di simulazione Monte Carlo è stata utilizzata per stimare la probabilità di utilizzo del servizio di carsharing. La metodologia è stata testata analizzando gli studenti iscritti all’Università di Trieste. Il risultato principale, considerate le assunzioni effettuate, evidenzia che il 32 % degli studenti intervistati potrebbe trarre beneficio in termini di costo generalizzato derivante dall’utilizzo del carsharing se il mezzo di trasporto privato fosse non disponibile. Il modello è stato anche utilizzato per effettuare analisi di scenario.

 
* Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche, Università degli Studi di Trieste, P.le Europa, n. 1, 34100 Trieste, e-mail: danielis@units.it (corresponding author); lucia.rotaris@deams.units.it, andrea.rusich@phd.units.it, e.valeri82@gmail.com.

 


La governance multilivello delle strategie macro-regionali dell’ue: note critiche

Davide Gianluca Bianchi*

Sommario

In relazione agli obiettivi di Europe 2020, l’Unione europea ha deciso di innovare il proprio approccio alla governance multilivello della European territorial co-operation. A questo proposito nel 2009 è nata la EU Strategy for Baltic Sea Region (Eusbsr) e nel 2011 la EU Strategy for Danube Region (Eusdr); recentemente il Consiglio europeo ha deliberato la creazione di due ulteriori strategie macro-regionali (l’Adriatico-Ionica e l’Al¬pina) che interessano alcune delle regioni italiane. Si tratta di un approccio interessante e innovativo, che tuttavia conferma empiricamente i limiti della governance multilivello europea, in merito alla prevalenza delle dinamiche top-down su quelle bottom-up.


* Éupolis Lombardia (Istituto superiore per la ricerca, la statistica e la formazione), Via Taramelli, 12/F, 20124 Milano, e-mail: Davide.Gianluca.Bianchi@eupolislombardia.it.

 


 Un modello strategico di marketing territoriale per i Sistemi Territoriali Locali (STL)

 Giovanni Pino*, Gianluigi Guido*

 Sommario
Il marketing territoriale può rappresentare una rilevante leva di sviluppo per un territorio. Ciononostante, in molti casi, le strategie di marketing territoriale si sostanziano in delle mere iniziative promozionali che solo raramente sono state guidate da un approccio strategico di tipo pianificatorio. Il presente studio intende affrontare questa problematica ed impiega uno strumento di pianificazione strategica territoriale denominato ‘Leva Strategica’ per formulare delle strategie di sviluppo per dei Sistemi Territoriali Locali, STL (ossia dei raggruppamenti di Comuni che condividono analoghe caratteristiche economiche, sociali, e spaziali) localizzati in una provincia dell’Italia Meridionale. Nello studio si sviluppa una procedura standard per applicare la Leva Strategica ai STL oggetto di indagine e, sulla base dei risultati di tale applicazione, si propongono delle strategie di marketing implementabili dai policy-makers dei medesimi STL. Chiariti i limiti dello studio, si propongono dei suggerimenti per la futura ricerca.

 
* University of Salento, Piazza Tancredi 7, 73100 Lecce, Italy, e-mail: giovanni pino@unisalento. it (corresponding author).

 


Controllare l’impossibile. Urbanistica e consumo di suolo nella sfida per la città futura

Anna Maria Colavitti*, Sergio Serra*

Sommario

Le politiche europee, che prevedono l’azzeramento dei consumi di suolo entro il 2050, rendono necessaria una riflessione sulle esperienze messe in atto nei differenti contesti territoriali sui temi legati alla salvaguardia ambientale. Gli autori si concentrano in particolare sui vari meccanismi, prevalentemente di tipo market based, che utilizzano il trasferimento dei diritti edificatori per la tutela del suolo, mettendo in luce limiti ed opportunità rispetto ai tradizionali strumenti regolativi e vincolistici.


* Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura, Università di Cagliari, via Santa Croce 67, Cagliari, Italia, e:mail: amcolavt@unica.it (corresponding author); sergioserra@unica.it.

 

 

 

 
 
 
 Powered by ARX Consulting s.r.l. - tel.: 038221909 - Fax: 038221233