Scienze Regionali
  Italian Journal of Regional Science
                                                                                                                                                                                      ENGLISH SITE
        
 





























 
 
Home Page
La Rivista
Comitato di Redazione
Comitato Scientifico
Come Abbonarsi
Guida per gli Autori
News
Contatti
 
 CONSULTAZIONE RIVISTA
Indice
Sistema di Ricerca
 
 Link Utili
AISRe
Franco Angeli Editore
Altri Link
 
 Scienze Regionali
Pubblicazioni on-line AISRe
 
 
Siete in: Home >> Guida per gli Autori
 
Vai alla Home Page Info Sistema di Ricerca
 
GUIDA PER GLI AUTORI
Scienze Regionali / Italian Journal of Regional Science
 

Guida per gli autori
Tutti i lavori sono sottoposti ad una procedura di valutazione anonima (double-blind peer review process). L’autore può proporre il suo lavoro per la pubblicazione il lingua inglese. Resta  responsabilità dell’autore inviare un lavoro adeguato agli standard linguistici internazionali. Qualora il lavoro non rispondesse a tali standard, verrà rinviato all’autore. La versione finale del lavoro dovrà essere consegnata in formato elettronico ed essere conforme alle norme redazionali indicate di seguito.

Per consentire un rapido iter di pubblicazione, si prega di rispettare rigorosamente le norme redazionali. Gli articoli incompleti o non conformi alle suddette norme saranno rinviati all’autore.


I lavori sottoposti alla rivista devono essere completi di:

 

- titolo in italiano e in inglese;

- abstract di 100 parole, sia in italiano, sia in inglese;

- fino a tre codici di classificazione JEL;

- fino a tre parole chiave, sia in italiano, sia in inglese ;

l’indirizzo completo (affiliazione, indirizzo postale, indirizzo e-mail) di ciascun autore, e l’indicazione del corresponding author (in nota a pié di prima pagina, utilizzando simboli diversi dai numeri progressivi impiegati per le note di testo)

una lunghezza complessiva non superiore alle 8.000 parole, per gli articoli da pubblicare nella sezione Saggi e ricerche e non superiore alle 3.000 parole per i contributi alla sezione Note e dibattiti. Tali lunghezze si intendono comprensive di grafici, figure, tabelle, riferimenti bibliografici, note ed eventuali appendici.

Si prega di indicare un “titolo breve” (non più di 60 caratteri) da utilizzare come testatina nelle pagine dell’articolo successive alla prima. Il “titolo breve” deve essere indicato solo nella lingua in cui è scritto l’articolo (italiano per gli articoli scritti in italiano; inglese per gli articoli scritti in lingua inglese).

1. Impostazioni generali del testo
Gli articoli accettati possono essere inviati in formato: docx, doc o rtf.

Il file scaricabile ha già impostati gli stili ‘Paper’ che possono essere utilizzati per la formattazione del testo. Questi ultimi sono per comodità riassunti in fondo al file.
Per i file in formato word, si suggerisce di usare il font Times new roman/Times, corpo 12. Il testo deve usare interlinea 1,5.
Le note a pié di pagina devono essere usate con parsimonia e numerate consecutivamente nel testo. Le note vanno inserite a pié di pagina, in carattere Times New Roman/Times corpo 9, interlinea singola; i riferimenti bibliografici vanno citati nel testo e non nelle note a pié di pagina.


2. Grafici e tabelle
Grafici, tabelle e figure devono essere citati nel testo e vanno corredati da titolo e fonte, indicati separatamente dall’immagine e numerati progressivamente (es. Figura 1 – Titolo figura; Tabella 1 – Titolo tabella ).
I grafici e le immagini devono essere inviati in bianco e nero, senza bordi e su file separati e modificabili (word o excel).
Nel caso si tratti di immagini, si possono inviare in formato jpg, pdf, gif, tiff, png, ecc. con etichette e titoli in carattere Times New Roman di dimensioni leggibili.
I grafici devono rispettare le seguenti misure:

- Medi larghezza: 10cm x altezza 5cm (da preferire)  

- Piccoli quadrati: 5x5 da mettere affiancati

- Grandi rettangolari: 12 x 8

Le tabelle possono essere inviate in file separati o inserite nel testo in formato modificabile e non come immagini; la loro dimensione deve essere compatibile con il formato della rivista e devono sempre essere corredate da un titolo e dalla fonte ed essere numerate progressivamente.


3. Formule ed equazioni

Nella compilazione delle formule matematiche si devono rispettare i seguenti stili: 

OGNI equazione va inserita in una riga separata e numerata; le formule nel testo non possono avere più di una riga di altezza, altrimenti vanno messe in righe separate e non devono essere mai inserite nelle note a piè di pagina.
Se vengono utilizzate lettere greche, queste devono essere in corsivo nel testo (es. α, β).


4. Riferimenti bibliografici
Nel testo: vanno riportarti in parentesi tonda con il cognome dell’autore seguito da virgola e anno di pubblicazione (Cognome, 2012). Se si tratta di una citazione, aggiungere anche il numero di pagina (Cognome, 2012, p. 15). Nel caso di più di due autori, riportare solo il cognome del primo autore seguito da et al. in corsivo (Cognome, et al., 2012). Tutti gli autori citati nel testo vanno riportati alla fine dell’articolo in ordine alfabetico e cronologico (per più opere dello stesso autore). Per opere dello stesso autore pubblicate nel medesimo anno, si utilizzi a, b, c per distinguerle.
A fine testo: Tutti gli autori citati nell’articolo vanno elencati in ordine alfabetico secondo il cognome dell’autore e, per ciascun autore in ordine cronologico di pubblicazione delle opere citate. La bibliografia va  inserita dopo il testo e prima dell’eventuale appendice. Nel caso di più autori, vanno inseriti i cognomi di tutti gli autori. Deve, inoltre, essere completa di numeri di pagine di articoli in riviste e di capitoli di libri.
Ci deve essere una perfetta concordanza tra le referenze e le citazioni nel testo.


In particolare nella formattazione delle referenze dovranno essere osservati gli esempi seguenti:


4.1. Contributi su libri
Anselin L., Bera A. (1998), Spatial Dependence in Linear Regression Models. In: Ullah A., Giles D. (eds.), Handbook of Applied Economic Statistics. New York: Marcel Dekker. 237-290.

Indicare sempre i numeri di pagina del capitolo


4.2. Libri
Barro R. J., Sala-i-Martin X. (1995), Economic Growth. Columbus: McGraw-Hill.
Marcucci E. (a cura di) (2005), Introduzione ai modelli a scelta discreta per lo studio dei trasporti. Roma: Carocci Editore.


4.3. Articoli su riviste
Arellano M., Bond S. (1991), Some Test Specification for Panel Data: Monte Carlo Evidence and an Application to Employment Equations. Review of Economic Studies, 58, 2: 577-297.

Indicare sempre i numeri di volume, numero e pagine.


4.4. Working paper e altri lavori non ancora pubblicati (solo se necessario)

Dulleck U., Bezemer D. J., Frijters P. (2004), Social Capital, Creative Destruction and Economic Growth. Vienna: University of Vienna, Department of Economics. Vienna Economics Papers n. 0406.
Fally T., Paillacard R., Terra C. (2008), Economic Geography and Wages in Brazil: Evidence from Micro-Data. Mimeo.
Nannestad P., Svendsen G. T. (2005), Institutions, Culture, and Trust. Paper presented at the conference Quality of Government: What it is, How to get it, Why it matters, held in Gothenburg, Sweden, November.


Appendice
L’appendice, se presente, va posta alla fine dell’articolo e dopo la bibliografia. Non è una sezione numerata. Se ci sono più appendici vengono indicate con le lettere maiuscole A, B, C…. Le equazioni, le figure e le tabelle devono essere numerate e la numerazione comincia nell’appendice (es. Tabella A. 1 - Titolo).

 

 

 

 

 

 

 


 
Allegati:
 l1_f1_12_AuthorGuide_2012_Oct.doc
 l1_f2_12_AutoriGuida_2012_Ott.doc
 
 
 
 Powered by ARX Consulting s.r.l. - tel.: 038221909 - Fax: 038221233